• Facebook
  • Twitter
  • Plus
tantarobanews

Libri e Fumetti

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Un sogno di Natale e come si avverò

Un libro è famiglia. Un libro è dono.

Louisa May Alcott nasce in Pennsylvania il 29 novembre 1832, e durante i trascorsi della sua vita fu infermiera durante la Guerra Civile Americana, primaria figura nella letteratura per ragazzi, giovane donna indipendente, abolizionista, femminista.

È famosa in tutto il mondo per il romanzo Piccole Donne del 1868 (scritto tra maggio e luglio di quell'anno nella Orchard House al 399 di Lexington Road a Concord, Massachusetts, da allora chiamata "Home of Little Women" e ancor oggi visitabile) annoverato come vero classico per giovanissimi e non, di cui già abbiamo avuto modo di parlare ampiamente qui in rubrica.

Alle porte del Natale 2016, riscopriamo insieme una piccola costola dell'immenso patrimonio letterario della Alcott "Un sogno di Natale, e come si avverò", minuscolo volumetto tascabile che al suo interno raccoglie tre intensi racconti dedicati a questa Festa.

Oltre al primo racconto che dà il titolo al libriccino, troviamo Un Natale in campagna e Il Natale di Tilly. Il primo e l'ultimo hanno come protagonisti delle bambine, ed è chiara la leva emotiva che si vuole avere sul lettore. "Un Natale in campagna" richiama fortemente il dickensiano Canto di Natale (apparso nel dicembre 1843) soprattutto il riferimento al personaggio di Tiny Tim, figlio di Bob Cratchit, unico dipendente dell'avaro e gelido Ebezener Scrooge, alternando sorrisi e commozione.

Anche qui, ritroviamo i preparativi accurati delle famiglie che, seppur molto spesso povere, rievocano le atmosfere tranquille e gioiose di un Natale trascorso in semplicità tra chiacchiere, canti e giochi: a differenza dell'inglese Dickens, qui il Natale è trasposto in chiave "America della metà dell'Ottocento".

Quadretti di vita tradizionale, rassicurante empatia, altruismo: non è così che siamo soliti immaginare il Natale? In queste piccole storie intrise di sentimento, l'aroma di autenticità e genuinità si diffonde per le stanze in quei brevi minuti che necessita la lettura di questo brevissimo volume, rincuorandoci del sempre apprezzato lieto fine.

Quest' anno, "Un sogno di Natale e come si avverò" può rivelarsi un dono da riproporre efficacemente sotto l'albero; i valori e l'atmosfera del momento più bello dell'anno ci serviranno a capire quanto poco sappiamo del Natale passato e chi vive sempre più spesso in contesti notevolmente più sfavorevoli dei nostri.

Have a Holly, Jolly Christmas.

 

Credits imagine: Elena Torrini

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Regalare un libro

Un libro è sentimento. Un libro è dono.

 

Settimana scorsa mi trovavo al punto Feltrinelli della Stazione di Santa Maria Novella a Firenze, dove tra le centinaia di persone accalcate tra gli scaffali in cerca del regalo perfetto, una signora anziana cercava disperatamente di attirare l'attenzione di un commesso. Rassegnata dai suoi insuccessi, mi sono avvicinata chiedendo se per caso avesse bisogno che le prendessi qualcosa dallo scaffale, al che lei con un po' di timore mi ha solamente dato in mano un libro ("Il GGG" di Roald Dahl) chiedendomi se pensavo potesse andare bene per la nipotina di 11 anni.

Ora, premesso che Roald Dahl è stato lo scrittore della mia infanzia e che quindi la mia risposta è stata una sorta di eccessivo "ommmiodddio siii !!" , per un attimo ho avuto voglia di abbracciare questa nonna ringraziandola per non aver commesso abominio letterario nel comprare alla nipotina l'ennesimo libro insipido partorito da una qualche youtuber modaiola che insegna alle bambine come essere sempre "cool" a scuola.

Mi rendo conto però di quanto possa essere difficile voler fare un regalo "culturale" ad una persona, magari non conoscendo perfettamente i suoi gusti, quindi quest'anno niente Toplist di letture natalizie consigliate, quest'anno ci dedichiamo alla

Lista dei libri da regalare

 

Sezione bambini/ragazzi:

Beatrix Potter – "Il racconto di Peter Coniglio": Pubblicato per la prima volta nel 1902, la storia del coniglietto furfante che scappa dal giardino del Signor McGregor trasmette ancora ai bambini di tutto il mondo lo stesso piacere del suo primissimo lettore. Edizioni Sperling & Kupfer.

Jacqueline Kelly – "L'evoluzione di Calpurnia": Accompagnata dal nonno e dal libro proibito di Charles Darwin, Calpurnia riuscirà a scoprire i segreti delle diverse specie di animali, dell'acqua e della terra. E scoprirà anche se stessa. Per crescere vivendo di curiosità. Edizioni Salani.

A.H. Bubenzer – "La favolosa vita di Henry N. Brown, orsetto centenario": Un orsacchiotto diverso dagli altri: perché la sua padroncina gli ha cucito dentro un segreto. L'amore. Comincia così la storia di Henry, negli anni in cui è passato di mano in mano: la sua esistenza è stata ricca, curiosa, piena di incontri nella buona e nella cattiva sorte. Per i più grandicelli, visti gli accenni a guerre e malattie. Edizioni Sperling & Kupfer.

 

Sezione donne:

Elizabeth Von Armin: Semplicissimo, questo è l'anno delle donne, regine nelle sport, nella politica e nel lavoro. E come archetipo senza eguali di emancipazione e ironia non posso che consigliare lei, Elizabeth Von Armin, classe 1866. Spulciate la sua sezione biografia ed uno a caso della sua numerosa scacchiera di libri saprà regalarvi un sagace, sano sorriso mai invecchiato nel tempo. Edizioni Bollati Boringhieri.

Classici illustrati BUR Deluxe: Volumi preziosi, dalla copertina satinata e dalle curatissime illustrazioni. Non rischia di deludere, poiché le storie sono conosciutissime (da Jane Eyre, a Alice nel paese delle meraviglie, passando per le favole di Esopo, le Mille e una Notte, Dante Alighieri, Shakespeare il Peter Pan di Barrie e molti altri..). Con un illustrato BUR andrete sul sicuro, sono una garanzia di qualità. Edizioni Rizzoli.

 

Sezione uomini:

AA.VV – "Viaggi nel tempo" : Il desiderio di viaggiare nel tempo è vecchio come l'uomo. Inizialmente affidato a sogni, allucinazioni, hanno poi fatto la loro comparsa nei romanzi le prime "macchine del tempo". E se ancora non possono essere realizzate, a renderle possibili ci pensano scrittori come Ray Bradbury, Philip K. Dick, H.G.Wells - che, esplorando le molteplici possibilità che l'argomento propone, alimentano numerosi paradossi temporali. In un volume unico, tanti preziosi racconti sul tema. Edizioni Einaudi.

Un volume della Folio Society : Una publishing londinese, dal gusto classico e raffinato (prezzi rigorosamente in sterline e romanzi assolutamente in inglese). Alcuni volumi hanno costi davvero proibitivi, ma spulciando il loro e-shop troverete bellissimi e rari volumi, assai più accessibili, rilegati a mano e dalle meravigliose illustrazioni. Per veri intenditori: andrete sul sicuro con il cofanetto rilegato in pelle de "Lord of the Rings" di Tolkien, oppure uno dei volumi illustrati di Asimov o ancora con un grande classico di Ian Fleming, il James Bond de "From Russia with Love" per esempio, con le eccezionali e sensuali illustrazioni di Fay Dalton.

 

Credits immagine: Elena Torrini

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Il Natale di Dickens

Un libro è Festa. Un libro è serenità.

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Espiazione

Un libro è colpa. Un libro è ..Espiazione.

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Tempi difficili

Un libro è storia. Un libro è quotidianità.

Tempi difficili, quelli legati al periodo di maggior espansione industriale, per l' Inghilterra. Tempi difficili, con le pesanti contraddizioni sociali del tempo, combinate ai più spaventosi livelli di emarginazione e disuguaglianza.

Tempi difficili infine, per le condizioni di vita e le insostenibili ore di lavoro all'interno delle fabbriche. "Tempi difficili" il romanzo della maturità di Charles Dickens, inglese di Landport, è tutto questo ed anche più.

Siamo a Coketown, cittadina industriale del Nord. La famiglia di Thomas Gradgrind è governata con il pugno di ferro e segue senza eccezione alcuna la guida della Filosofia dei Dati di Fatto o più comunemente conosciuta con il nome di Utilitarismo, ovvero l'etica del "è bene (o giusto) ciò che aumenta la felicità degli esseri sensibili". Indubbiamente Thomas Gradgrind, quale capofamiglia, è irremovibile nelle sue convinzioni – ed a tal punto Dickens già ci illumina con il primissimo paragrafo introduttivo, in un'aula scolastica:

"Ora, quel che voglio sono i Fatti. Solo Fatti dovete insegnare a questi ragazzi. Nella vita non c'è bisogno che di Fatti. Piantate Fatti e sradicate tutto il resto".

Il convinto Thomas Gradgrind ha due figli, Tom e Louisa i quali entrano ben presto in contatto con il mondo circense, ritrovandosi infine ad ospitare a tempo indeterminato la giovane Sissy, il cui padre clown l'ha d'improvviso abbandonata. In questo scenario famigliare, si erge altezzoso e sul suo personale piedistallo il self-made man Josiah Bounderby, ricco proprietario delle fabbriche di Coketown, tuttavia puntualmente osservato da un'anziana signora che non si palesa..

Tra nuove conoscenze, furti, morti, il vecchio Gradgrind dovrà rigettare i suoi Dati e le sue Cifre, quando Speranza e Carità si troveranno ad essere i nuovi principi guida.

Charles Dickens pubblicò questo suo romanzo nel 1854, solamente qualche anno dopo il passaggio di una riforma parlamentare che limitava le ore di lavoro di donne e bambini (ovviamente contro la decisa opposizione degli industriali); un dinamico movimento sindacale continuava ad operare nel Nord, tra le divisioni di classe, le ingiustizie sociali e la crescente protesta operaia.

Su quale logica, in "Tempi difficili", Dickens mescola a tutto questo l'ambiente circense con i suoi colori, le follie e i sogni?

Certo è che la morale Dickensiana non manca in nessuno dei suoi testi maggiori e qui l'autore non fa eccezione: naturalmente non è richiesto che il lettore (borghese, perché prima di arrivare a noi è passato tra le mani della più difficile classe sociale) di vivere naturalmente e senza più restrizioni, cosa pressoché impossibile per l'epoca, quanto più provare a coltivare e mantener vivi quei valori che ci rendono ancora umani.

Un romanzo industriale importante come altri del suo genere, tuttavia intriso di quell'utopia sociale fatta di ideologie così lontane dalle nostre che, inevitabilmente, si stanzierà nel vostro cuore.

 

Credits immagine: Elena Torrini

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Ritorno a Riverton Manor

Un libro è segreto. Un libro è ricordo.

HomeLibri e Fumetti Top of Page

Articoli più letti

PILLOLE TRN ON AIR