• Facebook
  • Twitter
  • Plus
tantarobanews

Libri e Fumetti

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Libri e Paesaggi

Un libro è vacanza. Un libro è bellezza.

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Serate Bridget Jones

Un libro è svago. Un libro è divertimento.

Triste e giù di corda, ti ritrovi a cantare in pigiama sul divano "All by myself" nella versione di Jamie O'Neal aspettando di finire divorata dagli alsaziani? Vodka e Chaka Khan? Stufa del quotidiano decidi di fuggire in Thailandia ma con la sfiga che hai, finisci inesorabilmente a cantare "Like a Virgin" di Madonna in una insalubre cella con donne di malaffare che chiedono di provare il tuo Wonderbra?

Beh, senza esagerare.. lasciamo questo genere di aspetti melodrammatici all'iconico personaggio di Bridget Jones, sapientemente portato sullo schermo da Renee Zellweger (lo scorso settembre tornata nelle sale) e passiamo al vero ricostituente lenitivo che, se somministrato correttamente - che so, accompagnato da una bella fetta di torta, o un abbraccio del fidanzato, un bel massaggio ai piedi – può curare del tutto.

Le basi di tale teoria vengono individuate nella catarsi aristotelica, dove la purificazione .. beh, non indugiamo oltre con le fandonie.

Top five di libri per quando siamo musoni come Keanu Reeves, ma vogliamo tornare a saltar fuori dal nostro sottoterra euforici come Michael Keaton in Beetlejuice.

- "La fabbrica delle meraviglie" di Sharon Cameron: Pesci meccanici, bambole, orologi bizzarri e automi si alternano in un'antica tenuta vittoriana piena di fascino e mistero, dove una persona assai speciale conduce i suoi esperimenti, non sapendo che cambierà per sempre la vita di una giovane donna afflitta dai formalismi di una società piena di restrizioni.

- "La società letteraria di Guernsey" di Mary Ann Shaffer: Un piccolo antro di convivialità sull' isola di Guernsey che a fatica si risveglia dopo il dolore del secondo conflitto mondiale, tra spiriti ribelli e animi convenzionali, commozione, lacrime di dolore, pasticci di patate, torte ai lamponi, commemorando quel che di più bello ha la vita: la semplicità stessa. Per un romanzo bello bello. Punto.

- "In piedi sull'arcobaleno" di Fannie Flagg: Dal 1946 Dorothy racconta le cronache della sua placida cittadina, Elmwood Springs, attraverso la radio casalinga che ha sistemato in salotto: piccoli drammi, stranezze dei vicini, episodi esilaranti, attraversano i decenni tra gli anni Quaranta e i Novanta. Per riscoprire quella felicità che letteralmente può portarti "in piedi sull'arcobaleno".

- "Un giorno, forse" di Lauren Graham: Un romanzo che di certo non è un capolavoro, ma che verrà apprezzato dai fan dell'attrice protagonista di "Una mamma per amica". Quando la fine di un aspetto della tua vita ti sembrerà particolarmente vicino, scoprirai che il successo è dietro l'angolo e che la vita può sorprenderti molto più di un film.

- "Agatha Raisin e la quiche letale" di M.C.Beaton: Perché anche se vogliono convincerti di aver fatto un disastro clamoroso, scoprirai di avere sempre la possibilità di redimerti. Pensate ad Agatha Raisin che, partecipando ad una gara culinaria di paese, avvelena il giudice con una quiche. Ma sarà davvero stata lei?

 

A voi.. la Felicità.

 

Credits immagine: Elena Torrini

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Un incantevole Aprile

Un libro è vacanza. Un libro è riscoperta.

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Ventimila leghe sotto i mari

Un libro è avventura. Un libro è conoscenza.

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: La società letteraria di Guernsey

Un libro è famiglia. Un libro è un mondo.

“Libri e bozzetti da Elmwood Springs”: Harry Potter e la maledizione dell'Erede

Per la barba di Merlino, non so neanche da dove cominciare.

HomeLibri e Fumetti Top of Page

Articoli più letti

PILLOLE TRN ON AIR