• Facebook
  • Twitter
  • Plus
tantarobanews

Alzheimer, scoperta l'origine della malattia

Apr 04, 2017 Scritto da 

Un gruppo italiano della fondazione IRCCS Santa Lucia, del Cnr di Roma e dell'Università Campus Bio-Medico, ha fatto luce sull'origine dell'Alzheimer.

La patologia sembrerebbe essere causata dalla morte di quella parte del cervello responsabile della produzione della dopamina, neurotrasmetittore necessario per la comunicazione tra alcuni neuroni.

Marcello D'Amelio, coordinatore dello studio, ha spiegato che hanno effettuato "un'accurata analisi morfologica del cervello e abbiamo scoperto che quando vengono a mancare i neuroni dell'area tegmentale ventrale, che sono quelli che producono la dopamina, il mancato apporto di questo neurotrasmettitore provoca il malfunzionamento dell'ippocampo, anche se le cellule di quest'ultimo restano intatte. L'area tegmentale ventrale non era stata approfondita perché si tratta di una parte profonda del sistema nervoso centrale, particolarmente difficile da indagare a livello neuro-radiologico"

I ricercatori hanno scoperto che con la mancanza della dopamina nell'ippocampo si ha una perdita di memoria. Ricerca che avuto conferma somministrando, alle cellule nervose di modelli animali, due diversi composti: L-Dopa, precursore della dopamina e un inibitore del neurotrasmettitore. In tutti e due i casi si è avuto un completo recupero della memoria.

D'Amelio conclude dicendo che "adesso servono tecniche neuro-radiologiche più efficaci per scoprire i meccanismi di funzionamento e degenerazione dell'area tegmentale ventrale. E poiché anche il Parkinson è causato dalla morte dei neuroni che producono dopamina, si possono immaginare strategie terapeutiche comuni, per evitare in modo selettivo la morte di questi neuroni".

Lo studio è pubblicato su Nature Communications.

Devi effettuare il login per inviare commenti
HomeSalute e BenessereAlzheimer, scoperta l'origine della malattia Top of Page

Articoli più letti

PILLOLE TRN ON AIR