• Facebook
  • Twitter
  • Plus
tantarobanews
Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 66

Basket Serie A: Cantù fa suo il derby. A Milano non basta Gentile

Dic 24, 2013 Scritto da 

Nel big match dell'undicesima giornata Cantù vince il derby, agganciando così Brindisi e Sassari (a -2 dalla vetta). Partita bellissima e intensa, davanti ad un Pianella gremito, come da tradizione. Alla fine la differenza l'ha fatta l'organizzazione di gioco difensiva e offensiva dei brianzoli, ad oggi superiore rispetto a quella dei cugini milanesi, che alla fine del terzo quarto si sono sfaldati davanti alle bombe a ripetizione di Stefano Gentile e Joe Ragland. Infatti dal -3 (57-54 al 28'), la squadra di Banchi si è ritrovata a -9 (66-57 al 30'). Inutile il tentativo di rimonta nell'ultimo quarto con Cantù brava a gestire e controllare la gara, arrivando a toccare anche il +17 (78-61 al 35'). Grande prova del collettivo di Sacripanti con quattro uomini in doppia cifra (top-scorer Ragland con 17 punti), due che la sfiorano (Aradori e Stefano Gentile con 8 punti) e con il solo Abass a secco. Differenza netta se confrontata con il tabellino di Milano, dove segnano solo in 4 (Gentile 28 punti, Langford 21, Lawal 14 e Jerrels 9). Una Milano quindi troppo dipendente da giocate individuali in attacco e incapace in difesa di porre rimedio all'artiglieria pesante dei canturini (15/31 da 3 di squadra).

La partita. Primo quarto equilibrato con Leunen protagonista con una serie di triple per Cantù e Gentile bravo a capitalizzare per Milano (23-23 al 10').
Nel secondo quarto l'Olimpia prova il primo allungo, ancora grazie ad uno scatenato Gentile (23-28 all'11'). I padroni di casa però reagiscono prontamente con un canestro e fallo di Aradori da 3 e con due canestri di Cusin (31-32 al 15'). Nel finale del quarto Cantù prova l'allungo, con Jones e Jenkins (39-32 al 18'), ma dall'altra parte ci pensa Keith Langford a tenere a galla Milano (41-35 al 20').
Nella ripresa Cantù parte forte e con il solito Ragland, coadiuvato da un ottimo Cusin, la squadra di Sacripanti si porta sul +10 (50-40 al 23'). Milano però, con il duo Lawal-Langford, non molla e tiene (55-50 al 27'). Ci pensa Alessandro Gentile a rianimare del tutto il match con un gioco da 3 punti, che porta i suoi a -3 (57-54). E proprio quando Milano sembra tornata, tocca all'altro Gentile (Stefano), togliere dal magma la squadra di casa, insieme a Ragland. Cantù così allunga nuovamente impedendo a Milano di rientrare (63-54 al 28').
Nell'ultimo quarto Langford e Gentile provano a scuotere l'Olimpia, ma dall'altra parte Cantù non sembra cedere minimamente e con le triple di Rullo e i canestri di Stefano Gentile e Aradori per i meneghini è notte fonda (78-63 al 35'). Inutile l'ultimo tentativo di Milano ancora con il duo Gentile-Langford (78-66 al 36'). Finisce 87-72 per Cantù, che fa suo il derby. Un regalo di Natale niente male per i tifosi brianzoli.

Risultati e classifica dopo l' undicesima giornata:

Brindisi – Montegranaro 76-80
Caserta - Varese 86-80
Cremona – Pesaro 80-82
Pistoia – Venezia 81-62
Roma – Reggio Emilia 72-67
Sassari – Siena 60-62
V. Bologna – Avellino 74-78
Cantù – Milano 87-72

Siena 18 pt
Cantù 16 pt
Brindisi 16 pt
Sassari 16 pt
Roma 14 pt
Milano 12 pt
Bologna 12 pt
Reggio Emilia 10 pt
Venezia 10 pt
Avellino 10 pt
Caserta 10 pt
Pistoia 8 pt
Montegranaro 8 pt
Varese 8 pt
Pesaro 4 pt
Cremona 4 pt

Nella foto: Marco Cusin (Pallacanestro Cantù). Fonte: quicomo.it

Devi effettuare il login per inviare commenti
HomeSportBasketBasket Serie A: Cantù fa suo il derby. A Milano non basta Gentile Top of Page

Articoli più letti

PILLOLE TRN ON AIR