• Facebook
  • Twitter
  • Plus
tantarobanews

Sport

F1, Rosberg trionfa a Melbourne

Nico Rosberg domina e vince il Gran Premio d'Australia. La gara d'apertura del Mondiale 2014 con i nuovi motori V6 Turbo è stata caratterizzata da numerosi ritiri, molti dei quali eccellenti. Daniel Ricciardo, che aveva chiuso al secondo posto, è stato squalificato per consumo eccessivo di carburante. Completano il podio le McLaren di Kevin Magnussen e Jenson Button. Quarto posto per Fernando Alonso, seguito da Valtteri Bottas, Nico Hulkenberg e Kimi Raikkonen. Chiudono la top ten Jean-Eric Vergne, Daniil Kvyat e Sergio Perez. Tra i ritiri da segnalare quello di Felipe Massa, centrato al via da Kobayashi, e quelli di Lewis Hamilton, per problemi tecnici, e Sebastian Vettel.

Rosberg si porta subito al comando della classifica piloti con 25 punti, seguito da Magnussen con 18 e Button con 15.

Per quanto riguarda la classifica costruttori, McLaren al primo posto a quota 33 punti. Seconda posizione per la Mercedes con 25 punti, terza per la Ferrari con 18.

Ordine di arrivo GP d'Australia:

1 Nico Rosberg (Mercedes) 1:32:58.710
2 Kevin Magnussen (McLaren-Mercedes) +26.7 sec
3 Jenson Button (McLaren-Mercedes) +30.0 sec
4 Fernando Alonso (Ferrari) +35.2 sec
5 Valtteri Bottas (Williams-Mercedes) +47.6 sec
6 Nico Hulkenberg (Force India-Mercedes) +50.7 sec
7 Kimi Räikkönen (Ferrari) +57.6 sec
8 Jean-Eric Vergne (STR-Renault) +60.4 sec
9 Daniil Kvyat (STR-Renault) +63.5 sec
10 Sergio Perez (Force India-Mercedes) +85.9 sec
11 Adrian Sutil (Sauber-Ferrari) +1 Giro
12 Esteban Gutierrez (Sauber-Ferrari) +1 Giro
13 Max Chilton (Marussia-Ferrari) +2 Giri
Jules Bianchi (Marussia-Ferrari) Ritirato
Romain Grosjean (Lotus-Renault) Ritirato
Pastor Maldonado (Lotus-Renault) Ritirato
Marcus Ericsson (Caterham-Renault) Ritirato
Sebastian Vettel (Red Bull Racing-Renault) Ritirato
Lewis Hamilton (Mercedes) Ritirato
Felipe Massa (Williams-Mercedes) Ritirato
Kamui Kobayashi (Caterham-Renault) Ritirato

Daniel Ricciardo (Red Bull Racing-Renault) Squalificato

Indian Wells, Pennetta ai quarti

Flavia Pennetta si è qualificata per i quarti di finale del torneo Wta di Indian Wells.

Indian Wells, Fognini agli ottavi

Fabio Fognini si è qualificato per gli ottavi di finale del torneo Atp di Indian Wells.

Il tennista azzurro ha battuto in tre set il francese Gael Monfils con il punteggio di 6-2, 3-6, 7-5.

Ora il ligure affronterà l'ucraino Alexandr Dolgopolov, che ha superato a sorpresa lo spagnolo Rafael Nadal per 6-3, 3-6, 7-6.

Indian Wells, fenomenale Giorgi!

Impresa di Camila Giorgi nel torneo Wta di Indian Wells.

La tennista azzurra ha battuto la russa Maria Sharapova in tre set con il punteggio di 6-3, 4-6, 7-5, in 2 ore e 36 minuti di gioco.

Agli ottavi di finale, la marchigiana se la vedrà con Flavia Pennetta, che ha superato Samantha Stosur per 6-4, 3-6, 6-1.

Il Pirata che correva veloce

"Questo mondo coglione piange il campione, quando non serve più. Se ci fosse più amore per il campione, oggi saresti qui."

Alcune strofe di una nota canzone di Venditti fanno da introduzione più facilmente a tutto quello che viene scritto, detto o pensato. Ci sono valori e amori che con il tempo si sbiadiscono incredibilmente, senza un vero motivo specifico.

Marco Pantani è stato un autentico campione nel ciclismo, l'ultimo Italiano ad aver vinto il Tour de France, riuscendo nello stesso anno a vincere anche il Giro d'Italia. Vittima di una forza mediatica che su di lui ha pesato come un macigno. La conseguente depressione lo ha portato alla morte, portandosi con sé tutto quello che del ciclismo rimaneva.

Dopo dieci anni dalla scomparsa del "Pirata", è più difficile credere e manifestare amore per uno sport più volte infangato, compromesso da sostanze che hanno reso la gloria fasulla e priva di ogni fondamento.

Rimangono ancora oggi molti interrogativi sulla morte di Marco, rimangono molti interrogativi su quello che poteva ancora essere per molti.

Lui che preferiva andare forte in salita come un vero scalatore, per abbreviare la sua agonia. Se ci pensiamo, possiamo considerarlo un insegnamento di vita, perché alla fine la salita è il male necessario per godersi la discesa.

Vina del Mar, trionfa Fognini

Fabio Fognini ha conquistato il torneo di Vina del Mar.

In finale il tennista azzurro ha battuto in due set l'argentino Leonardo Mayer con il punteggio di 6-2, 6-4 in quasi un'ora e mezza di gioco.

Grazie a questo successo, Fognini sale al 14° posto della classifica Atp.

Per il ligure si tratta del terzo titolo in carriera, dopo quelli di Amburgo e Stoccarda nel 2013.

HomeSport Top of Page

Articoli più letti

PILLOLE TRN ON AIR